I Futuri Trend dell’Imprenditoria Digitale: Cosa Aspettarci

La trasformazione digitale è ormai inarrestabile e le imprese che vogliono operare online non possono rimanere indietro, ma investire nelle nuove tecnologie e adottare tutti gli strumenti di ultima generazione che gli consentano di essere efficienti e soprattutto al passo con i mutamenti della società. In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono i futuri trend dell’imprenditoria digitale e come possono rappresentare un vantaggio per le aziende che decidono di innovare il proprio modello di business.

Automazione dei processi produttivi come trend dell’imprenditoria

Sono ormai decenni che si parla di automatizzare i processi produttivi per renderli più veloci, flessibili e soprattutto più precisi, ma questo processo di trasformazione è ancora lento e viene visto con diffidenza da chi opera nel settore manifatturiero. Quando si parla di automazione, non si intende la sostituzione del personale umano con robot o macchinari di ultima generazione, ma l’implementazione di sistemi che siano in grado di ridurre le tempistiche produttive e di garantire il massimo dell’efficienza.

Un’azienda che opera online e vuole vendere i propri beni o servizi, deve obbligatoriamente automatizzare alcuni segmenti come la gestione degli ordini, l’inventario, il tracciamento dei prodotti, la pubblicazione sui social, ecc. Per comprendere come l’automazione sia diventata il punto di forza per molte imprese è opportuno prendere come esempio Leonardo S.p.A., azienda italiana che opera nei settori della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza e ha come principale azionista il Ministero dell’economia e delle finanze.

L’impresa Leonardo S.p.A. ha deciso di introdurre un sistema di monitoraggio dei dispositivi di foratura così da avere sempre il controllo del numero dei pezzi presenti nel magazzino e ridurre l’errore umano. Grazie all’introduzione dell’automazione, Leonardo S.p.A. ha la certezza di produrre componenti perfetti e pronti per la vendita al dettaglio. L’automazione è particolarmente importante per gestire i contatti con i clienti, ad esempio integrando sistemi di risposta automatica, assistenti virtuali e gestione dei ticket in tempo reale. Grazie all’introduzione dell’automazione per l’assistenza clienti, chi interagisce con la vostra impresa ha la certezza di ottenere informazioni, supporto e risposte rapide e precise, un vantaggio per chi vuole operare soprattutto online.

Intelligenza artificiale per l’imprenditoria digitale

L’integrazione dell’intelligenza artificiale nell’imprenditoria digitale rappresenta il futuro grazie alla sua capacità di elaborare dati rapidamente e con precisione. Questo si traduce in soluzioni personalizzate per i clienti attraverso il marketing AI, che analizza i dati degli utenti per anticipare le loro esigenze e azioni future, migliorando l’efficacia delle strategie di business online.

Il marketing AI è la nuova frontiera dell’imprenditoria digitale e può essere già integrato nei processi produttivi tramite l’utilizzo di chatbot, machine learning, ricerca vocale, targeting pubblicitario, ecc. L’intelligenza artificiale è in grado di prevedere il comportamento degli utenti e rappresenta sicuramente un vantaggio per chi vuole aumentare la visibilità del brand o semplicemente migliorare le performance di vendita. Per comprendere come l’AI può rivoluzionare l’imprenditoria digitale, bisogna rifarsi al caso di Amazon, che da anni implementa un algoritmo di machine learning che è in grado di proporre agli utenti i suggerimenti di acquisto in base allo storico degli ordini, inoltre suggerisce i tipi di brand che possono essere più interessanti per il singolo acquirente sempre in base alle sue abitudini di navigazione e di ordini effettuati.

L’algoritmo di Shein

Amazon è uno degli e-commerce più famosi al mondo ed è sicuramente difficile emulare il suo andamento, ma se confrontiamo il grado di crescita di un altro negozio online come Shein, possiamo assolutamente dirvi che anche in questo caso l’AI è responsabile del suo successo. L’algoritmo sviluppato da Shein si concentra soprattutto sull’andamento dei prezzi: vengono analizzati tutti i prezzi della concorrenza e si sceglie di impostare un costo finale per il consumatore che tiene conto soprattutto dell’offerta e della domanda e della maggiore convenienza. Quando navigate sul sito di Shein, avrete sicuramente notato come il prezzo di un prodotto può variare nell’arco temporale di poche ore, in questo modo si ha la certezza che il consumatore approfitterà della convenienza e procederà all’acquisto, anche se ha visto lo stesso articolo su un altro e-commerce, e il merito è sempre da imputare all’intelligenza artificiale.

Realtà virtuale e aumentata come trend dell’imprenditoria

La realtà virtuale (VR)

Gli utenti sono attratti dalle novità e dalla possibilità di “interagire” virtualmente con oggetti, spazi, persone e scenari tramite la realtà virtuale, per questo viene sempre più utilizzata dalle aziende per aumentare il coinvolgimento. Indossare un visore VR per interagire durante un meeting o per fare formazione a distanza rappresenta la nuova frontiera per i trend dell’imprenditoria digitale, perché abbatte le barriere fisiche tra le persone e consente di interagire “dal vivo”. Se operate nel settore dell’istruzione e volete coinvolgere o rendere più interessante una lezione non vi è niente di meglio che indossare un visore e catapultare gli studenti in un museo, in una dimora storica o addirittura nella casa di un famoso scrittore.

La realtà virtuale diventa fondamentale per le imprese che lavorano in diverse sedi nazionali e internazionali perché si possono organizzare meeting virtuali e sviluppare in simultanea progetti senza dover per forza spostarsi dal proprio luogo di lavoro. Insieme alla realtà virtuale, le imprese digitali possono adottare la realtà aumentata per sponsorizzare i propri beni o servizi.

La realtà aumentata (AR)

La realtà aumentata, rispetto a quella virtuale, non prevede l’utilizzo di sensori VR, ma si tratta di una tecnologia che ha la capacità di creare un’esperienza 3D per gli utenti e può essere applicata facilmente in tutti gli ambiti lavorativi.

Per utilizzare la realtà aumentata, gli utenti devono soltanto avere uno smartphone dotato di fotocamera e aprire l’applicazione dedicata, per interagire con il prodotto o il servizio. Per promuovere la sua nuova serie di rossetti, L’Oréal ha creato un’app che consente all’utente di “provare” in anteprima le varie sfumature e di individuare quale è più adatta al suo volto, così come Gucci permette di indossare le sue nuove collezioni di scarpe per rendere più personalizzato l’acquisto in app o sull’e-commerce. La realtà aumentata è particolarmente utilizzata nel settore dell’arredamento, difatti la quasi totalità di e-commerce specializzati nella vendita di mobili permettono agli utenti di spostare arredi, scegliere colori, finiture, forme e materiali, semplicemente cliccando sullo schermo dello smartphone.

Investire in competenze digitali

La trasformazione digitale è un processo lungo e articolato, che non può essere costruito senza avvalersi di figure professionali che hanno sviluppato competenze trasversali nell’ambito delle nuove tecnologie. Creare un’impresa digitale presuppone investimenti sia tecnologici che di capitale umano, ed è proprio questa la sfida per gli imprenditori digitali che devono assumere personale qualificato e che sia in grado di affrontare le sfide che riserva il futuro.

Nell’organico di ogni impresa digitale dovranno esserci digital marketing specialist, esperti in cybersicurezza, specialisti in big data e analyst, programmatori, social media marketing, e-commerce specialist, ecc. Le multinazionali che operano in ambito digitale hanno già compreso come sia fondamentale per il loro sviluppo e successo avere nel proprio organigramma degli esperti in nuove tecnologie, promuovendo corsi di specializzazione, percorsi formativi e corsi di laurea. Nel 2016, Facebook ha lanciato il suo programma Facebook Blueprint che ha lo scopo di formare professionisti del digitale come editor, marketer e data analyst, così come Google collabora con diverse università per sviluppare percorsi educativi in ambito digitale.

L’imprenditoria digitale è in continua evoluzione e in questo articolo vi abbiamo solo elencato alcuni dei trend futuri, ma nei prossimi anni potrebbero esserci ulteriori novità. Un imprenditore che vuole avere un’azienda di successo online non deve lasciarsi spaventare dalla trasformazione digitale, ma saper cogliere le nuove opportunità e integrare sistemi tecnologici che gli consentano di essere veloce, efficiente e soprattutto interessante per i potenziali clienti.

Se conoscete altri trend dell’imprenditoria digitale o volete fornirci la vostra esperienza personale, lasciateci un commento.

Fonti:
https://www.agendadigitale.eu/cultura-digitale/trasformazione-digitale-e-futuro-della-produttivita-dinamiche-in-corso-e-scenari-possibili/
https://www.artmaticapartners.it/site/innovazione-digitale/
https://daveslanestudio.com/top-10-trend-di-trasformazione-digitale-delle-imprese-2023/#Automazione_e_robotica
https://www.digitalmosaik.com/blog/6-modi-di-usare-la-vr-nel-business
https://www.brainpull.com/it/blog-agenzia-di-comunicazione/come-intelligenza-artificiale-ai-sta-rivoluzionando-il-marketing.html

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

I Punti Salienti di Questo Articolo

Raccontaci la tua idea

La nostra missione è aiutarti a sviluppare il tuo progetto nei minimi dettagli. 

Raccontaci la tua idea e verrai contattat* dal nostro team.