Social Media Marketing: Consigli per Creare una Strategia Vincente

I social network hanno completamente rivoluzionato il mondo delle comunicazioni, sia per i privati che per le aziende, diventando lo strumento privilegiato per chi ricerca news, interazioni, prodotti, consigli, novità e qualsiasi tipo di servizio. Chi vuole far conoscere il proprio business, aumentare il numero di clienti o raggiungere altri obiettivi commerciali, deve assolutamente utilizzare il social media marketing e sviluppare una strategia vincente, vediamo insieme come fare.

Social media marketing: l’analisi SWOT

Creare sui social network dei profili aziendali è solo il primo passo, perché le pagine che non vengono aggiornate o non contengono aggiornamenti, informazioni e altri tipi di contenuti sono subito abbandonate dagli utenti a discapito di aziende o professionisti che invece sfruttano il grande potere dei social. Per realizzare una strategia di social media marketing che sia davvero efficace e vincente, bisogna innanzitutto avere le idee chiare e analizzare nel dettaglio le caratteristiche del proprio business, magari usando l’analisi SWOT.

Il modello collaudato dell’analisi SWOT vi serve per analizzare i punti di forza, le debolezze, le eventuali opportunità o le minacce che possono provenire dai competitor. Innanzitutto bisogna identificare i punti di forza (Strenghts) del vostro business, ad esempio se avete notato che i contenuti visivi attirano molte persone e avete riscontrato feedback positivi, allora sarà sicuramente opportuno puntare su questo tipo di contenuto anche sui social network. Per quanto riguarda invece le debolezze (weaknesses) è sicuramente più difficile individuarle con precisione, ma bisogna essere critici e verificare in quali ambiti potete ottenere dei miglioramenti, ad esempio il servizio clienti, l’assortimento di prodotti, la mancanza di aggiornamenti sulle pagine social, ecc.

Sempre partendo dall’analisi SWOT, è necessario focalizzarsi sulle opportunità (Opportunities) che possono offrirvi i social network e l’eventuale margine di crescita per la vostra attività: ampliare i propri confini territoriali, aumentare la conoscibilità del brand, intercettare nuovi potenziali clienti. L’ultimo aspetto da considerare riguarda le minacce (threats), che nella maggior parte dei casi provengono dai competitor, ad esempio, un’azienda che opera nel vostro stesso settore ha deciso di emulare la vostra campagna social e vi sta letteralmente rubando clienti o follower. Completata l’analisi SWOT, avrete sicuramente un quadro generale del vostro business e saprete come sfruttare le opportunità e al contempo proteggervi dalle minacce.

Identificare il social network e il pubblico di riferimento

Prima di promuovere i vostri prodotti o servizi tramite il social media marketing è opportuno individuare il tipo di social network e il pubblico che si vuole intercettare. In primis, vi suggeriamo di essere presenti su tutti i social network, e scegliere di puntare solo su quelli che possono rappresentare un valore aggiunto per la vostra attività. Se si opera nei settori artistici (moda, fotografia, arredamento, ecc.), il social network per eccellenza è sicuramente Instagram, dove le immagini sono il contenuto più apprezzato dagli utenti. Per comprendere come sia importante l’individuazione dei social per un’impresa, si può citare l’esempio del Getty Museum che è diventato virale durante la pandemia, quando ha lanciato una campagna social su Instagram per invitare gli utenti a riprodurre le opere d’arte contenute all’interno del museo, un successo davvero mondiale.

Nel caso in cui si vuole creare una rete di nuove conoscenze e collaborazioni, invece bisogna puntare su Linkedin, dove le interazioni si basano non sui contenuti visivi ma sull’interesse generato dalle parole, dai commenti o dal numero di condivisioni.

Per ogni attività d’impresa vi è il giusto social network, ma attenzione, questo non significa accantonare le altre pagine, ma creare una strategia multicanale che sia in linea con i vostri prodotti o servizi. Insieme all’individuazione del giusto social network è importante capire quali sono gli utenti che possono essere interessati ai vostri prodotti o servizi, ad esempio donne di età compresa tra i 30-50 anni, adolescenti, persone che abitano in una specifica località o che hanno un interesse in comune. Dopo aver scoperto tramite le analisi fornite dai social network qual è il pubblico di riferimento, allora bisognerà creare dei contenuti ad hoc che possono invogliarli a compiere un’azione (iscrizione alla newsletter, acquisto di prodotti, partecipazione ai contest).

Creare un piano editoriale

Tutte le aziende che vogliono avere successo sui social network devono definire con precisione i propri obiettivi e soprattutto pianificare in anticipo quali contenuti pubblicare e con quale intervallo temporale. Se seguite Chiara Ferragni, avrete sicuramente notato che ha una frequenza di pubblicazione davvero impressionante e che i suoi contenuti sono studiati sia negli hashtag, che nella durata e nei tempi di pubblicazione. L’esempio che vi abbiamo fornito serve per farvi capire che bisogna avere una frequenza stabilita per pubblicare sui social e che è necessario sapere in anticipo quali contenuti inserire sulle pagine aziendali.

Per una strategia vincente sui social network bisogna creare un vero e proprio calendario editoriale, che deve coprire almeno 3-4 settimane e realizzare in anticipo i contenuti da pubblicare, così da automatizzare e semplificare la condivisione online. Il piano editoriale può essere cambiato in corso d’opera se avete notato che alcuni contenuti non ricevono il giusto interesse da parte degli utenti o se sono successi eventi che possono essere rilevanti per i vostri follower. Se questi sono molto attenti alle novità, potete prendere come esempio le campagne social realizzate da Taffo, l’agenzia funebre che spopola sul web. I contenuti di Taffo sono sempre aggiornati alle ultime news e puntano sempre a stimolare interazioni tramite post irriverenti e ironici. Il calendario editoriale deve essere sicuramente in continuo aggiornamento se volete seguire l’esempio di Taffo, quindi potrebbe essere impegnativo se non si ha un team che si occupa di social media marketing.

Il content mix per una strategia vincente

Per ottenere i successi sperati tramite il social media marketing è opportuno scegliere quale tipo di contenuti pubblicare, ma non bisogna essere troppo restrittivi e variare nel tempo, così da avere maggiori possibilità di aumentare il proprio pubblico, la visibilità e anche le vendite. Se avete notato che i tutorial sono i contenuti preferiti dai vostri follower, sarà sicuramente opportuno puntare su quelli, ma adottare anche la strategia del content mix. Gli esperti di social media marketing consigliano di pubblicare diversi formati e tipi di contenuti:
– news;
– articoli di approfondimento;
– contenuti emozionali: storyteller, citazioni, foto con clienti;
– contenuti educativi: statistiche, tutorial, collegamenti ad articoli di settore; infografiche;
– video in diretta o offline;
– gallery di immagini.
Per rendere sempre più ricche e interessanti le vostre pagine social, non dimenticate di inserire eventi, contest, consigli, backstage, ecc. Per invogliare le persone all’acquisto o almeno a visitare il vostro shop online è importante inserire dei contenuti promozionali che mirano a presentare i vostri beni o servizi, ad esempio anteprime, foto che mostrano solo un dettaglio del nuovo prodotto, pass per entrare alla presentazione della collezione. Tra gli altri contenuti promozionali, sui social network come Pinterest, Instagram o Facebook potete pubblicare sconti o promozioni esclusive, magari invitando gli utenti a pubblicare una foto mentre effettuano l’acquisto o a usare un determinato hashtag.

Sponsorizzare i contenuti

Se sui social network non avete ancora molti follower, per aumentare le interazioni e le visualizzazioni è opportuno pianificare delle campagne pubblicitarie e sponsorizzare i post. Su tutti i social network vi è la possibilità di creare delle sponsorizzazioni su un singolo contenuto o su più post, dovrete soltanto specificare la durata della campagna pubblicitaria, l’investimento, il target e la copertura geografica. I post sponsorizzati ottengono sempre buoni risultati, soprattutto se siete riusciti a individuare gli utenti che possono essere potenzialmente interessati ai vostri beni o servizi. Per avere la sicurezza che le campagne pubblicitarie siano davvero vincenti, si possono ingaggiare degli influencer, che con la loro popolarità riescono a garantire condivisioni, interazioni e anche acquisti.

Se volete creare una strategia vincente sui social network, come abbiamo visto, non si può improvvisare, ma studiare attentamente le caratteristiche dell’azienda, dei competitor e del proprio pubblico di riferimento. Una pianificazione dettagliata e la pubblicazione di contenuti ad hoc per gli utenti sono sicuramente la chiave del successo del social media marketing, ma bisogna anche abbinare delle campagne pubblicitarie mirate e che possano coinvolgere nuovi utenti.

Per conoscere tutte le strategie che si possono attivare sui social network per promuovere il vostro business o per ricevere ulteriori informazioni, lasciate un commento.


Fonti:
https://www.digital-coach.com/it/strategie-social/
https://asana.com/it/resources/swot-analysis
https://www.shopify.com/it/blog/social-media-marketing
https://flockler.com/it/blog/8-esempi-di-social-media-marketing-da-cui-imparare

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

I Punti Salienti di Questo Articolo

Raccontaci la tua idea

La nostra missione è aiutarti a sviluppare il tuo progetto nei minimi dettagli. 

Raccontaci la tua idea e verrai contattat* dal nostro team.