Ecommerce Internazionale: Come Espandere il Tuo Business Oltre i Confini nazionali.

Tra tutti i settori in forte evoluzione, uno di quelli maggiormente interessati al cambiamento è di sicuro l’ecommerce internazionale. Negli ultimi anni, i retailer online si sono resi protagonisti di un’importante espansione sul mercato locale con una crescita che quest’anno ha toccato il 5%. Anche un mercato, storicamente refrattario al cambiamento, come quello italiano, è andato incontro al tanto atteso cambiamento.

Cos’è l’internazionalizzazione dell’e-commerce?

Se vuoi renderti protagonista nel ramo dell’ecommerce internazionale, devi saper implementare tutta una serie di strategie di successo, volte a veder crescere il tuo business online al di fuori dei confini nazionali. In tal senso, un portale tradotto in molte lingue, ti permette di presenziare al meglio anche all’estero. Chiaramente, devi poi saper scegliere bene i partner, come ad esempio quelli aventi a che fare con le spedizioni internazionali, con la traduzione dei contenuti. Approcciare nuovi mercati, sondare nuove nicchie ed espandere la tua base clienti è possibile.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’internazionalizzazione delle imprese?

Commercializzare all’estero, ti consente di aumentare le vendite e di essere meno dipendente dal mercato interno. Aumentare il fatturato e i profitti della tua realtà imprenditoriale diventa possibile nel momento in cui hai l’abilità di raggiungere un pubblico via via sempre più vasto, proponendo articoli in grado di accontentare specifiche esigenze o di risolvere problemi di routine oppure occasionali. Tutto ciò, andando a capitalizzare su stagionalità che differiscono dal nostro mercato: in questo modo, diversificherai i tuoi rischi.

Non dipendendo più solo dal mercato domestico, conterrai possibili perdite a fronte di crisi economiche. I mercati esteri, di fatto, ti danno la vantaggiosa opportunità di crescere, aumentando la visibilità del tuo brand che, di fatto, ne trae giovamento anche in termini di reputazione. Sfruttare le potenzialità dell’outsourcing è cosa utile, in quanto andrai a ridurre sia i costi di produzione sia quelli di gestione. Ad esempio, puoi ricorrere alle economie di scala, nel momento in cui ti miri ad acquistare materie prime a prezzi inferiori.

Le sfide dell’internazionalizzazione nel campo dell’e-commerce

Favorire il processo di internazionalizzazione del tuo store online è qualcosa di particolarmente sfidante, anche se di ostacoli ce ne sono di sicuro a iosa.

In primo luogo, occorre aggirare differenze linguistiche e culturali che possono complicare la comunicazione con i clienti all’estero. Ecco perché è sempre il caso di rivolgersi a traduttori con pluriennale esperienza nel settore di riferimento. Solo così possono emergere i desideri di acquisto dei diretti interessati.

Poi c’è l’ostacolo burocratico con le sue normative specifiche sia in ambito legale sia in materia fiscale. Le imprese devono capire a fondo i suddetti aspetti nei Paesi in cui intendono presenziare. Solo in questo modo si evitano problemi. La comprensione dei regolamenti sulla tassazione, delle normative attinenti alla protezione dei dati, delle leggi della privacy deve essere quanto più approfondita possibile. Nello specifico, poi, la questione sulle normative doganali va analizzata nei minimi dettagli, per il semplice motivo che possono comportare costi ulteriori, nonché ritardi nelle consegne e, non ultima, la confisca dei beni.

Gestione della logistica

Le spedizioni internazionali presentano costi alquanto alti che rischiano di aumentare in caso di inefficienza. Quando fai e-commerce all’estero devi sapere come trovare l’equilibrio tra i tempi di consegna e i costi delle spedizioni. Il tutto assicurando un servizio di qualità nei confronti della tua clientela. L’obiettivo in oggetto può essere raggiunto solo implementando strategie ben pianificate che considerino le reali necessità dei clienti. In genere, soprattutto per una questione di flessibilità e di riduzione dei prezzi, è bene che tu valuti l’idea di lavorare con più fornitori nel campo delle spedizioni.

Pagamenti

Cosa dire in riferimento ai pagamenti? Quando avvii un progetto di ecommerce internazionale, soprattutto nelle fasi iniziali, non è semplice gestire i pagamenti in valute differenti. Lo stesso dicasi poi per l’accettazione dei vari metodi di pagamento. Infine, c’è sempre la minaccia delle frodi online: queste vanno sempre prevenute nell’ottica che i clienti gestiscano nella più assoluta sicurezza i pagamenti.

Concorrenza

La concorrenza locale costituisce un problema tutt’altro che di poco conto. Sapere come i competitor si muovono è di fondamentale importanza: più tempo dedicherai all’esplorazione del mercato locale, tanto più sarai in grado di mettere sul mercato prodotti di livello eccelso e di erogare servizi in linea con le aspettative della clientela locale.

Tutto questo processo comporta il ricorso a risorse piuttosto significative, soprattutto in termini di tecnologia, a livello di personale e di ottenimento di finanziamenti. L’operazione di espansione internazionale riuscirà a pieno titolo solamente nel momento in cui ce la farai a gestire in maniera efficiente le suddette risorse.

Strategie di internazionalizzazione: come metterle in pratica nel campo dell’ecommerce internazionale?

Affinché il tuo e-shop ottenga successo all’estero, una delle strategie da prendere in esame è quella strettamente correlata alla personalizzazione degli articoli e dei servizi che desideri vendere.

Per farti notare dai clienti locali, devi avere l’abilità di adattare al meglio la tua offerta commerciale, adeguandola ai gusti del posto. Sconti e promozioni devono essere sempre in linea alle abitudini locali di acquisto. Lo stesso dicasi per la messa a punto di contenuti di marketing. La pertinenza nei confronti della cultura di quello specifico contesto deve essere assoluta.

Tra le altre strategie di successo nel campo dell’internazionalizzazione vi è quella incentrata sul ricorso a specifici strumenti di marketing digitale, in quanto tengono conto dei desideri specifici dei clienti locali. Tra questi fattori si distinguono, ad esempio, le campagne SEO strutturate in base all’utilizzo dei motori di ricerca maggiormente in voga nei vari paesi di destinazione.

Lo sfruttamento della pubblicità online, basata sulle inserzioni di Meta o su Google Ads permette al tuo portale di e-commerce di crescere ulteriormente. Per aumentare la visibilità del tuo marchio online, puoi fare affidamento anche sugli influencer locali: avendo una nutrita base di follower sui loro profili social, possono presentare al meglio i tuoi prodotti e i tuoi servizi.

Non tutti i mercati stranieri sono uguali

Se intendi fare e-commerce all’estero, non cadere nell’errore di farti abbagliare da importanti volumi di vendita nei Paesi più grandi. USA, Giappone, Germania, Inghilterra e Francia possono generare importanti opportunità di business, ma il livello di competizione tra i prodotti è alle stelle. Guardare a est o al sud del mondo, in particolar modo ai Paesi in forte ripresa economica, è spesso una saggia decisione, perché c’è meno concorrenza. Le barriere all’entrata sono più basse e si registrano di fatto più opportunità di successo. Parametri come l’accesso effettivo a internet, l’alfabetizzazione digitale e il potere di acquisto sono decisivi in fase di scelta.

Non è necessario avere una filiale all’estero, né tanto meno investire in magazzini o uffici, soprattutto in fase iniziale. Ciò che ti serve è conoscere dove risiede il vantaggio competitivo della concorrenza, in modo da proporre prodotti migliori. Chiaramente, avere una panoramica chiara sulle normative relative alle importazioni, sulle abitudini di consumo, sul sistema di tassazione e sulla burocrazia, aiuta sensibilmente.

Come definire all’estero il prezzo dei prodotti che venderai sul tuo portale di ecommerce?

Mantenere gli stessi prezzi del mercato italiano è un errore da evitare a tutti i costi. Gli studi di settore e viaggi in loco sono ottime soluzioni per sondare il terreno e per vedere se è il caso di portare avanti la tua idea di business. Se ne sei convinto, valuta poi attentamente le condizioni.

Conclusioni

Sostanzialmente, internazionalizzare il tuo e-commerce rappresenta una valida opportunità di crescita per la tua realtà imprenditoriale. Devi sentirti, però, pronto ad accettare nuove sfide e a cambiare in tempi rapidi: solo così puoi sfruttare a fondo i molteplici benefici che il mercato globale riesce a offrirti.

Volgere lo sguardo verso i mercati internazionali ti assicura maggiore innovazione, perché hai l’opportunità di confrontarti con nuove culture. Se vuoi espandere il tuo business oltre i confini nazionali, possiamo supportarti nella realizzazione di un portale di ecommerce internazionale. Vuoi avere ulteriori approfondimenti al riguardo? Mettiti pure in contatto con noi e ti aiuteremo a impostare una strategia di successo per l’internazionalizzazione del tuo store online.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

I Punti Salienti di Questo Articolo

Raccontaci la tua idea

La nostra missione è aiutarti a sviluppare il tuo progetto nei minimi dettagli. 

Raccontaci la tua idea e verrai contattat* dal nostro team.